Quali cibi amici, messi insieme, diventano nemici?

Scopri gli abbinamenti da evitare a tavola.

5 abbinamenti da evitare a tavola

La corretta alimentazione è fondamentale per mantenere il tuo peso forma, per preservare la tua salute e per aiutarti nella prevenzione di diverse patologie. La corretta alimentazione è fatta di scelta non solo dei cibi e degli ingredienti, ma anche dei loro abbinamenti.
Lo sai che ci sono alimenti, di per sé sani, che associati ad altri influiscono negativamente sul processo di digestione? Alcuni alimenti combinati tra loro inibiscono l’assorbimento delle sostanze nutritive contenute in altri cibi, limitandone gli effetti benefici.

Gli alimenti interagiscono tra di loro in maniera non sempre virtuosa



Alimenti diversi richiedono processi digestivi diversi che potrebbero rallentare la digestione e provocare svariati fastidi, come il senso di pesantezza, una digestione lenta e lunga, l'assimilazione parziale dei nutrienti e fastidiosi disturbi gastro-intestinali.

Spinaci e uova

Quante volte ci capita sotto gli occhi il tipico tramezzino spinaci e uova? Quante volte ci è capitato di imbatterci nella torta pasqualina o nella frittata con gli spinaci?
Attenzione: gli spinaci contengono filati, che rallentano l’assorbimento del ferro contenuto nelle uova: sostituisci gli spinaci con le zucchine e le tue ricette non perderanno nulla.


Carne e formaggi

Questi cibi contengono proteine di natura diversa e loro combinazione rallenta l’assunzione di entrambi; ne deriva un processo di digestione molto lungo e laborioso che ti accompagna più di quanto vorresti… Le proteine della carne vengono inglobate nella caseina causando problemi gastro-intestinali e sonnolenza.



Abbandona il cheesebuger!
Attenzione anche alle polpette: contengono uova e dunque un’ulteriore tipologia di proteine, con tempi e processi di digestione differenti.
Scegli il tuo tagliere di formaggi, magari in abbinamento a uva o marmellata… e il giorno dopo: una bella tagliata!


Latte e caffè

Caffelatte, cappuccino, caffè con latte sono miscele dannose perché la reazione tra gli ingredienti genera il “tannato di albumina”, una sostanza molto pesante che richiede circa 3 ore per la completa digestione. Contrariamente a quanto si creda e a quanto facciamo tutti, non sono quindi affatto indicati all’inizio della tua giornata: non danno energia e inducono sonnolenza.
Scegli di iniziare la giornata in discesa ed evita questo mix nemico della concentrazione e dell’attività mentale.


Pane, pasta, patate

L’assunzione contestuale di più piatti amidacei in un solo pasto comporta l’innalzamento glicemico, il rilascio di troppa insulina e un apporto calorico eccessivo, nemico di qualunque dieta e del tuo benessere. A dirla tutta, il pane sarebbe proprio da evitare. Il primo passo per metterti in forma è togliere dalla tua tavola il cestino del pane.

Carboidrati la sera? Scopri se è meglio mangiarli o evitarli!


Carne e legumi

Proteine animali e proteine vegetali non dovrebbero mai finire nello stesso piatto perché coinvolgono enzimi diversi nella loro digestione, rendendo quest’ultima molto complessa, difficile e laboriosa. No, quindi, allo spezzatino con piselli. No alle fajitas con fagioli dei film western e dei ristoranti messicani.


Scegli sempre la frutta di stagione

Scegliendo la frutta e la verdura di stagione la tua tavola sarà allegra e sempre colorata e la tua forma fisica e mentale ti ringrazierà.

Attenzione, però: la frutta assunta a fine pasto “fa gonfiare la pancia” perché sviluppa anidride carbonica se associata ad altri alimenti. Ti conviene mangiarla a colazione oppure come spuntino.



Anche la verdura di stagione, associata a tutti i piatti, è sempre un ottimo alleato del tuo benessere.