Il Valentino, il più antico parco della città sembra progettato per la bicicletta (oltre che per gli innamorati)

Ti regaliamo un'idea per una giornata diversa alla RI-scoperta della tua città: vivi il Parco del Valentino!



Il Parco del Valentino è il più antico e famoso parco di Torino, secondo come superficie soltanto al Parco delle Pellerina. Situato lungo le rive del fiume Po, accessibile dai Murazzi, da Corso Vittorio e dai principali ponti della città, fu fondato all’epoca romana, nel secondo secolo D.C.

Cardio Cycling® promuove la mobilità sostenibile e la scoperta del territorio, e per questo ci piace raccontare qualche curiosità legata al Parco del Valentino, proponendo un percorso in bicicletta breve e adatto a tutti.

Nel parco del Valentino potrai trovare il Castello, il Borgo Medievale, il Giardino Botanico e la Fontana del Ceppi.
Il parco ospita molti appassionati di running, ciclisti e circoli di canottaggio; e anche tante famiglie, bambini, amanti della natura, camminatori, artisti di strada. Negli ultimi anni è teatro del Salone dell’Auto, e numerosi eventi.

Il Castello

Il Castello fu acquistato nel 1564 da Emanuele Filiberto di Savoia, e salvo una breve parentesi, il Castello fu di proprietà Casa Savoia. Adibito a residenza reale, poi a caserma e ora è sede distaccata del Politecnico di Torino e ospita la Facoltà di Architettura.

Nell’Ottocento, quando fu progettato il quartiere di San Salvario, il Castello del Valentino, da edificio extraurbano, venne inurbato.

Oggetto di recenti restauri, il Castello ha ritrovato l'antico splendore, con la splendida Sala dello Zodiaco e la Cappella Seicentesca del Castellamonte. Ora il Castello, come elemento delle Residenze Sabaude, appartiene al Patrimonio dell’umanità tutelato dall’Unesco.

E il Borgo Medioevale del Valentino?

Il Borgo Medievale di Torino è nato nel 1884 come padiglione dell’Esposizione generale italiana. Le costruzioni del Borgo e della Rocca medievali riprendono edifici del XV sec. e sono una riproduzione abbastanza fedele di un tipico borgo tardo medievale in cui sono ricostruite, su un'unica via, case, chiese, piazze, fontane e decorazioni dell'epoca, circondato da palizzate, mura e fortificazioni e sovrastato da una Rocca. La ricostruzione ospita botteghe artigianali: del vasaio, della tessitrice, dello speziale, del falegname e del fabbro.
Destinato alla demolizione al termine dell'Esposizione Generale Italiana, divenne museo civico nel 1942. Vi si accede da Viale Virgilio attraverso una torre-porta con uno scenografico ponte levatoio. La Rocca è una copia di diversi castelli piemontesi e valdostani, è costituita da quattro piani, con tanto di prigioni, cortile, camerone per i soldati, cucine (dei servi e dei nobili), sala da pranzo, sale e camere da letto, oratorio e cappella.

Il giardino botanico



L'Orto Botanico fa parte del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università degli Studi di Torino. La sua origine risale al XVIII secolo, quando venne istituito come Regio Orto Botanico.
All’interno è possibile ammirare l’alpineto, con le sue aiuole rocciose silicee e calcaree che riproducono l’ambiente naturale di montagna, il boschetto con antichi esemplari di rare specie, il giardino con alberi monumentali, aiuole e tantissimi esemplari di fiori. L’orto ospita inoltre una serra tropicale, conosciuta anche con il nome di serra all’olandese per la sua struttura seminterrata, che contiene numerosi esemplari di piante tropicali come le Orchidee, la Serra delle succulente con esemplari di piante che si adattano al clima arido, e la serra delle piante del Sud Africa che accoglie più di 500 specie importate dal continente africano.

Il giardino roccioso



L’angolo fiabesco del Parco del Valentino è sicuramente il Giardino Roccioso, una zona curata in ogni particolare, attraversata a da un piccolo torrente, in cui si può ammirare il magnifico roseto.

Fontana dei Dodici Mesi (o del Ceppi)



La Fontana dei Dodici mesi è un imponente monumento di Carlo Ceppi costituito da una grande vasca in stile rococò circondata da dodici statue rappresentanti i dodici mesi dell'anno, costruita nel 1898 per l'Expo relativa al Cinquantenario dello Statuto Albertino.

Vuoi allenarti per il tuo prossimo giro in bicicletta?

Scopri Cardio Cycling®, il rivoluzionario allenamento di indoor cycling, la nuova moda del momento che sta contagiando tutti, in città come nel resto del mondo!


SCOPRI LA FORMULA DI PROVA