#IoRestoACasa... ma #IoMiPrendoCuraDiMe

#IORESTOACASA 

Continua a prenderti cura di te!
 
Dobbiamo tutti stare a casa! 
Rallentare i nostri ritmi.
Ridurre il nostro spazio di movimento.
Fermare i nostri spostamenti abituali.
 

In questa situazione di immobilità forzata, rallentano non solo i tuoi ritmi di vita, ma anche il tuo metabolismo.
 
E’ un’ottima occasione per dedicarti al tuo benessere.
 
La mancanza di aperitivi, cene, serate ti dà una mano… sfruttala!
 
Puoi scegliere di volerti bene, perché “il tuo corpo è l’unico posto dove starai per tutta la vita”.
 
 
In questo momento sarebbe facile stare fermi sul divano per ore davanti alla TV. Hai un alibi a portata di mano: il bisogno di “coccolarti” per superare l’emergenza con l’ozio e i cibi ipercalorici. Per fortuna non sono in molti a seguire questa filosofia… la campagna #iononmipeso… o quella #pantofoleedivano non hanno molto seguito.
 
Molte più persone hanno deciso di non lasciarsi andare e di continuare a prendersi cura di se stessi. Fai come loro: mantieni la rotta verso il tuo benessere fisico e mentale.
 
Partiamo dall’alimentazione: la riduzione del movimentocome conseguenza dello smart working, della chiusura delle palestre, dei limiti all’attività motoria e dell’obbligo di stare a casa comporta una diminuzione del fabbisogno energetico giornaliero.
 
 
Usa uno dei tanti calcolatori che trovi on-line per verificare qual è il tuo fabbisogno giornaliero normale e come esso sia cambiato con la sedentarietà. Si va dalle 500 alle 1500 kcal in meno al giorno: potresti ridurre i tuoi consumi di conseguenza?
 
Ansia, stress e noia favoriscono il c.d. “emotional eating”, consistente nell’assunzione di cibo, spesso spazzatura o pieno di zuccheri, quale meccanismo compensativo di un disagio emotivo. Quando ti capita (e capita a tutti), pensaci…
 

E allora: forza, facciamoci coraggio tutti insieme, rimaniamo concentrati sulla nostra vita e seguiamo questi piccoli consigli suggeriti dal Ministero della Salute.

1. Per evitare un aumento di peso, porta in tavola solo quello che hai deciso di mangiare, serviti una porzione “giusta”di ogni portata e non aggiungere altro, riduci il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di zuccheri, evita l’abuso di sale e di condimenti ricchi di grassi.

2. Consuma almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine (particolarmente vit. C e vit. A) utili a rafforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.


3. Sforzati di mantenere una regolare attività motoria, ad es. cyclette, tapis roulant ma anche ginnastica a corpo libero 1 o 2 volte al giorno e cerca se possibile di esporre ogni giorno braccia e gambe al sole per 15-30 minuti per favorire la sintesi endogena di vitamina D.

4. La necessità di restare a casa può essere un’opportunità per dedicare maggiore attenzione alla preparazione di cibi più salutari e più gustosi, nel rispetto delle tradizioni mediterranee.

5. Non assaggiare durante la preparazione dei piatti e non mangiare mai in piedi e frettolosamente, ma apparecchia ogni volta la tavola.

 
Aggiungiamo qualche nostro suggerimento.
 
Mantieni i tuoi orari: se sei abituato a svegliarti alle 7 continua a farlo e soprattutto la sera vai a dormire sempre alla tua ora abituale. Non lasciarti tentare da film per tenere occupato il cervello oppure dai talk show che alimentano la paura. Vai a dormire.
 
Fatti un programma quotidiano: programmare le tue attività nell’arco della giornata, non solo quelle lavorative in smart working, ma anche le incombenze domestiche, secondo una tua cronologia, ti aiuterà ad evitare la deriva e a rimanere al timone della tua giornata. Vestiti, lavati, pettinati: insomma prenditi cura della tua persona, come hai sempre fatto.
 
Collegati alla nostra diretta di Cardio Cycling At Home: se hai una delle nostre bike, sei molto fortunato! Altrimenti vale tutto: bici sui rulli, tapis roulant, ellittica, vogatore, attrezzi improvvisati e casalinghi come le bottiglie d’acqua, ginnastica a corpo libero, ginnastica musicale… La cosa importante è che ti ritagli un momento per te, in uno spazio tuo, in cui puoi stare con te stesso. In cui, se vuoi, puoi collegarti con noi, chattare con noi e con la nostra community, farci sapere che ci sei e condividere con noi le tue foto e i tuoi video.

 
L’attività fisica è fondamentale per la lotta al Coronavirus. Lo ha appena detto l’Organizzazione Mondiale Sanità con un comunicato ufficiale del 23 marzo 2020.

Questi i consigli OMS.
 
Insieme riusciremo a superare questa emergenza.
Insieme ce la faremo.
Ognuno di noi è un anello essenziale.
Comincia da te stesso.
La chiave del tuo benessere sei TU.